Detartrasi in Cani e Gatti; Quando Farla, Cosa si rischia se si trascura l'Igiene Dentale, Alimentazione Consigliata.

COSA È LA DETARTRASI VETERINARIA

La placca batterica è una pellicola sottile, appiccicosa e incolore, che si forma sui denti a causa dell’accumulo di saliva mista a residui di cibo e batteri; se non viene rimossa regolarmente, ogni 12h circa, andrà incontro a mineralizzazione formando il tartaro, una sostanza dura e di colore variabile (giallastro, marrone, nero) saldamente adesa ai denti.

Se tartaro e placca non vengono rimossi regolarmente possono causare gengiviti, parodontiti e altre patologie dentali.

La detartrasi veterinaria è una procedura dentale eseguita dai veterinari per rimuovere il tartaro e la placca dai denti dei gatti e dei cani; coinvolge l’utilizzo di strumenti specialistici, come scaler dentali e viene eseguita mentre l’animale è sotto anestesia generale per garantire sicurezza e comfort durante il trattamento.

POSSO RIMUOVERE IL TARTARO DI CANI E GATTI CON METODI CASALINGHI?

Il tartaro, a differenza della placca batterica che può essere rimossa con lo spazzolamento regolare dei denti, non può essere rimosso con metodi casalinghi, ma esclusivamente tramite una seduta di detartrasi.

Provare a rimuovere il tartaro dai denti dei cani e dei gatti con metodi casalinghi può essere potenzialmente pericoloso; senza la giusta formazione ed attrezzatura si rischia di fare danni, anche irreversibili, alla salute del cavo orale.

COSA SI RISCHIA SE NON SI EFFETTUANO REGOLARI SEDUTE DI DETARTRASI?

Se non si effettuano regolari sedute di detartrasi si può andare incontro a diverse problematiche che riguardano la salute del cavo orale, e non solo, di cani e gatti:

Gengivite

L’accumulo di placca e tartaro può irritare le gengive, causando un’infiammazione che, se non trattata, può progredire in ulteriori patologie gengivali e dentali associate a dolore e sanguinamento.

Parodontite

La parodontite è l’infiammazione del parodonto (l’insieme di strutture che tiene in sede il dente); può portare a dolorabilità, sanguinamento, infezioni e alla perdita di elementi dentali.

Infezioni e dolore

L’accumulo di placca e tartaro fornisce un ambiente favorevole per la crescita batterica, aumentando il rischio di infezioni della bocca, ascessi dentali e dolore associato. Questi problemi possono influenzare negativamente il benessere generale dell’animale e spesso richiedono interventi chirurgici.

Difficoltà nell’alimentazione

Infiammazioni, infezioni e altre patologie connesse alla formazione di tartaro e placca possono rendere dolorosa l’alimentazione di cani e gatti, portando a una riduzione dell’assunzione di cibo che può influenzare negativamente la nutrizione e il peso corporeo dell’animale.

Rischi per la salute generale

Le patologie del cavo orale non trattate possono avere un impatto negativo sulla salute generale dell’animale domestico; l’infiammazione cronica associata alle infezioni può aumentare il rischio di sviluppare altre patologie come malattie cardiache, renali, epatiche, polmonari e metaboliche.

DA QUANDO DEVO COMINCIARE A FARE DETARTRASI AL MIO CANE O AL MIO GATTO?

In generale, è consigliabile iniziare a prendersi cura della salute dentale del tuo cane o gatto fin dalla giovane età, adottando pratiche di igiene dentale regolari e promuovendo una corretta alimentazione e nutrizione. La detartrasi dovrebbe essere eseguita solo quando raccomandata dal veterinario in base alla valutazione individuale del tuo animale domestico.

COME PREVENIRE L’ACCUMULO DI PLACCA E TARTARO IN CANI E GATTI?

– La spazzolatura giornaliera e regolare dei denti è il metodo più efficace per prevenire l’accumulo di placca e tartaro. Utilizza uno spazzolino a setole morbide, un dentifricio specifico per animali domestici e cerca di spazzolare i denti del tuo animale domestico tutti i giorni.

Programma visite veterinarie regolari durante le quali il veterinario potrà valutare la salute del cavo orale dell’animale e raccomandare interventi preventivi o trattamenti dentali se necessari.

– Alcuni alimenti secchi per cani e gatti sono progettati per promuovere la salute dentale aiutando a ridurre l’accumulo di placca e tartaro. Cerca alimenti formulati con texture o ingredienti che aiutino a mantenere i denti puliti durante il processo di masticazione.

– Esistono trattamenti dentali specifici, come soluzioni orali e trattamenti masticabili, che possono contribuire a ridurre la formazione di placca e tartaro. Parla con il tuo veterinario per consigli su trattamenti dentali sicuri ed efficaci.

– Alcuni giocattoli sono progettati per promuovere la salute dentale dei cani e dei gatti aiutando a ridurre l’accumulo di placca e tartaro durante il gioco. Cerca giocattoli appositamente progettati per la pulizia dei denti e incoraggia il tuo animale domestico a masticarli regolarmente.

ESISTE UN’ALIMENTAZIONE SPECIFICA PER PREVENIRE IN PARTE L’ACCUMULO DI PLACCA E TARTARO IN CANI E GATTI?

Sì, esistono alimenti specificamente formulati per aiutare a prevenire l’accumulo di placca e tartaro nei cani e nei gatti. Questi alimenti sono progettati per promuovere la salute dentale attraverso varie modalità, come la riduzione della formazione di placca e la promozione di una buona igiene orale. Alcune caratteristiche comuni degli alimenti per la salute dentale includono:

Texture e forma: Gli alimenti per la salute dentale possono avere texture e forme specifiche progettate per aiutare a rimuovere la placca e il tartaro mentre il cane o il gatto mastica. Ad esempio, possono avere una consistenza abrasiva che aiuta a strofinare via la placca dai denti.

Consistenza croccante: Gli alimenti per la salute dentale spesso hanno una consistenza croccante che aiuta a strofinare via la placca e il tartaro dai denti mentre il cane o il gatto mastica. Questa azione meccanica può aiutare a mantenere i denti puliti.

Aggiunta di ingredienti specifici: Alcuni alimenti per la salute dentale contengono ingredienti specifici noti per promuovere la salute dentale, come enzimi che aiutano a ridurre la formazione di placca o minerali che supportano la salute delle gengive e dei denti.

Riduzione del contenuto di carboidrati e zuccheri: Gli alimenti per la salute dentale tendono ad avere un contenuto ridotto di carboidrati e zuccheri, che possono favorire la formazione di placca e tartaro.

Prima di cambiare l’alimentazione del tuo cane o gatto, è importante consultare il veterinario per assicurarti che l’alimento scelto sia adatto alle esigenze nutrizionali del tuo animale domestico e per discutere delle opzioni migliori per la salute dentale. Il veterinario può consigliarti l’alimento più appropriato in base all’età, alla razza, allo stato di salute e alle esigenze specifiche del tuo cane o gatto.

OGNI QUANTO DEVO FARE LA DETARTRASI AL CANE O AL GATTO?

La frequenza con cui è necessario fare la detartrasi ai cani e ai gatti può variare a seconda di diversi fattori, tra cui l’età, la razza, lo stato di salute generale e la predisposizione individuale alla formazione del tartaro; tuttavia, ci sono alcune linee guida generali che possono aiutarti a decidere la frequenza delle detartrasi:

Durante i controlli regolari, il veterinario esaminerà i denti del tuo cane o gatto per valutare la presenza di placca, tartaro, patologie gengivali o altre patologie dentali. In base a questa valutazione, il veterinario potrà consigliare se e quando è necessaria una detartrasi.

Se noti segni di accumulo di tartaro sui denti del tuo cane o gatto, come placca visibile o alito cattivo persistente, potrebbe essere il momento di discuterne con il veterinario e valutare la necessità di una detartrasi.

Alcune tipologie di cani e gatti sono più predisposte alla formazione del tartaro rispetto ad altre, ad esempio, le razze di piccola taglia ecani e gatti anziani tendono ad avere una maggiore predisposizione alla formazione del tartaro.

La spazzolatura regolare dei denti del tuo cane o gatto può aiutare a ridurre l’accumulo di placca e tartaro e può estendere il tempo tra le detartrasi professionali.

In generale, per cani e gatti adulti con buona salute dentale, è consigliabile eseguire una detartrasi professionale una volta all’anno; per animali con una maggiore predisposizione alla formazione del tartaro o con problemi dentali preesistenti, potrebbe essere necessario fare detartrasi più frequenti.

COME SI SVOLGE UNA SEDUTA DI DETARTRASI VETERINARIA?

Una seduta di detartrasi veterinaria è un procedimento dentale professionale eseguito dal veterinario. Ecco una panoramica generale di come si svolge:

Valutazione iniziale: Prima di iniziare la detartrasi, il veterinario esaminerà l’animale per valutarne lo stato di salute generale, inclusa la salute del cavo orale.

Anestesia: Poiché la detartrasi coinvolge la manipolazione dei denti e delle gengive, è necessario somministrare all’animale un’anestesia generale per garantire comfort e sicurezza durante il procedimento. Per avere una maggiore sicurezza anestesiologica è consigliabile eseguire degli esami del sangue ed eventualmente un’ecocardiografia.

Diagnostica per immagini: è di fondamentale importanza l’utilizzo della diagnostica per immagini (Radiografie endorali e/o TC cone beam), basti considerare che senza di essa si perdono circa il 50% delle patologie dentali, in quanto non rilevabili con un semplice esame ispettivo esterno.

Pulizia della superficie dentale: Una volta che l’animale è stato anestetizzato, il veterinario utilizzerà uno scaler dentale per rimuovere la placca e il tartaro dalla superficie dei denti senza danneggiare lo smalto.

Pulizia subgengivale: Dopo aver rimosso la placca e il tartaro dalla superficie dei denti, il veterinario potrà procedere con la pulizia subgengivale, che consiste nella rimozione dei depositi di placca e tartaro sotto la linea gengivale. Questa operazione è di fondamentale importanza, se non viene eseguita si avrà una pulizia incompleta e inefficace.

Lucidatura dei denti: Dopo aver completato la rimozione di placca e tartaro, i denti vengono lucidati per rendere la loro superficie più liscia e meno suscettibile all’accumulo di placca; per questo vengono utilizzati una pasta per lucidatura e un dispositivo apposito.

Valutazione finale: Una volta completata la detartrasi, il veterinario esaminerà nuovamente i denti e le gengive per assicurarsi che la pulizia sia stata completa e che non ci siano problemi dentali rimanenti che richiedano ulteriori attenzioni.

Risveglio e monitoraggio: Dopo la procedura l’animale sarà risvegliato dall’anestesia generale e monitorato da personale qualificato fino a quando non sarà completamente ripreso.

Compilazione del Charting dentale: Infine il veterinario si andrà a occupare della compilazione del charting dentale registrando e documentando su di una scheda clinica apposita lo stato di salute dei denti, delle gengive e del cavo orale nel suo complesso.

COME COMPORTARSI DOPO LA DETARTRASI DEL CANE E DEL GATTO

L’unica precauzione da adottare a seguito di detartrasi su cani e gatti è quella di aspettare qualche ora prima di dare cibo e acqua all’animale.

LA DETARTRASI VETERINARIA: EFFETTI COLLATERALI

La detartrasi veterinaria è una procedura standard; non comporta particolari rischi e pericoli, viene eseguita per mantenere la salute dentale dei cani e dei gatti in prevenzione dall’insorgenza di patologie che potrebbero condizionare la vita dell’animale.
Può essere eseguita anche su pazienti anziani e con lievi patologie; è tuttavia molto importante che venga eseguita da personale qualificato, sia per quanto riguarda la parte dentistica che per  quella anestesiologica.

Prenota la tua visita con un Dentista Veterinario presso il CVS

L’Autore dell’articolo

Il Dottor Alberto Cal

Dottor Alberto Cal

Medico veterinario odontostomatologo.
Membro SIODOCOV (società italiana di odontostomatologia e chirurgia orale veterinaria).
Membro EVDS (European veterinary dental society).

Summary
Detartrasi nel Cane e nel Gatto
Article Name
Detartrasi nel Cane e nel Gatto
Description
Detartrasi in Cani e Gatti; Quando Farla, Cosa si rischia se si trascura l'Igiene Dentale, Alimentazione Consigliata.
Author
Publisher Name
Centro Veterinario Specialistico
Publisher Logo